fbpx

Santa Sofia, la via dietro Sant’Eufemia

Più letti

Via Santa Sofia si trova dietro la Basilica di Sant’Eufemia tra corso Italia e corso di Porta Romana.

La strada è dedicata a Sofia, matrona di origine italica, moglie del senatore Filandro e madre di tre figlie a cui diede il nome delle tre virtù teologali: Fede, Speranza e Carità.

Santa Sofia aveva convertito Filandro al cristianesimo e dopo la sua morte elargì i suoi beni in favore dei poveri svolgendo nel contempo opera di proselitismo nella città di Roma. Il prefetto Antioco, venuto a conoscenza di quello che stava facendo la donna, la denunciò all’imperatore Adriano: Sofia non adorava gli dei romani e predicava una dottrina che aveva indotto alcune donne sposate a vivere nella castità.

La donna, catturata, confessò all’imperatore la sua conversione al cristianesimo e rifiutò di rinnegare Cristo. Per Adriano questo fu inaccettabile: le fece imprimere il marchio di infamia sulla fronte e la fece fustigare.

Santa Sofia era irremovibile, continuò a mantenere la fede cristiana. L’imperatore infierì facendo torturare e decapitare davanti ai suoi occhi tutte e tre le figlie, una ad una. Ella continuò a mantenere salda la sua fede esortando le figlie a fare lo stesso nella speranza della vita eterna.

Santa Sofia, affranta, fu lasciata libera e le furono consegnati i corpi di Fede, Speranza e Carità. La martire le andò a seppellire al diciottesimo miglio sulla via Aurelia vegliando, pregando e piangendo su quel luogo per tre giorni finché non morì anche lei. Venne sepolta nello stesso luogo.

Santa Sofia, una storia in centro a Milano

Nell’alto medioevo la tomba di Santa Sofia e delle figlie venne segnata in un antro delle catacombe di San Pancrazio sulla via Aurelia. Successivamente le reliquie vennero spostate presso il Monastero di Santa Giulia di Brescia e qui rimasero fino al XVIII secolo quando, dopo la soppressione del monastero, vennero traslate presso la parrocchia di Virle Treponti (Bs) dove si trovano tuttora.

 La Santa è venerata dalla chiesa cattolica e dalla chiesa ortodossa.