Torna in strada ed è contento. Molto.

 

Non è una battuta infelice, ma la semplice verità: oggi 19 giugno, dopo 101 giorni di assenza (cartacea), Mi-Tomorrow torna per le strade di Milano con le sue notizie, approfondimenti, inchieste e… tanto altro.

Una quarantena molto lunga che ha tenuto il free press capitanato da Christian Pradelli e Piermaurizio di Rienzo “confinato” al solo web e che oggi finalmente può tornare nella mani di tutti noi.

Per intenderci: gli oltre tre mesi di assenza non hanno fatto diminuire la mole di lavoro, anzi! E ve lo dico non per sentito dire, ma per… esperienza personale quotidiana, sette giorni su sette 18/20 ore al giorno. Una situazione, quella causata dal covid, che ha necessariamente fatto rivedere alcune priorità, alcuni schemi organizzativi, ma che la banda Mi-Tomorrow è riuscita a gestire nel migliore dei modi. E guadando i numeri dell’online, non possono che essere felici.

Certamente però tornare con gli amati fogli di carta era un obiettivo importante: in questa fase 3 (siamo ancora nella fase 3?), con le tante ripartenza di attività, negozi e locali, era quindi giusto rientrare nel giro. Appuntamento quindi davanti alle principali fermate della metropolitana ( e non solo: qui dove trovare Mi-Tomorrow). E per chi è a casa, ovviamente sempre online.

 

 

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...