Immobili milanesi abbandonati a loro stessi: è la sorta di diversi immobili milanesi, dall’antico fascino ormai decadente. Ma qualche cosa potrebbe cambiare.

 

Il Demanio ha infatti mappato gli immobili milanesi abbandonati di cui finora non c’era una classificazione precisa al fine di dargli nuova vita. In che modo?

Verranno messi al bando e chi vorrà potrà chiedere la concessione a patto che si faccia carico della ristrutturazione. Naturalmente l’obiettivo principale del Comune è rivitalizzare le aree del territorio abbandonate al degrado con un progetto che punti anche a promuovere attività di interesse pubblico. Qualora la richiesta di concessione presentata includesse un progetto di questo tipo verrà favorita.

Gli immobili della lista sono 57 di cui 6 già prenotati. La lista comprende cascine, palazzi diroccati, porzioni di muro, immobili degradati.

Ma vediamoli più nel dettaglio: tra le cascine troviamo la cascina «Cort de Colombin» in via Lampugnano 170, la cascina Campazzino in via Campazzino 90, la cascina Ortelli di via Fratelli Rizzardi 19, una buona parte della Cascina Monluè e i resti della cascina Caimi in via Aldini 48.

Nella lista degli ex edifici scolastici troviamo la scuola di XXII Marzo 59/A, quella di via Ippodromo 30, di Benigno Crespi 40 e quella di via Amoretti 65.

Tra gli immobili più ambiti c’è la palazzina “ex chimici” delle acciaierie Redaelli a Rogoredo e l’area in via Conca del Naviglio compresa tra il numero civico 17 e il 21. Sulla prima c’è un interesse da parte del Conservatorio di Milano per la realizzazione del suo campus. Sulla seconda invece un’idea di progetto per una sede museale.

L’assessore Roberto Tasca ha l’intenzione di mantenere il bando aperto per un lungo periodo di tempo. Sottolinea che lo scopo di questo bando è quella di riqualificare le aree abbandonate al degrado e promuovere attività di interesse pubblico.

La concessione avrà la durata di 18 anni, tempo che permetterà a chi si aggiudicherà il bene di rientrare degli investimenti.

Immobili milanesi abbandonati
Immobili milanesi abbandonati