Bovisa Tech: incubo? No, incubatore

Bovisa Tech: la città di Milano è stata scelta dalla Cina per la costruzione del suo “Hub” dell’innovazione

Il nostro Politecnico di Milano ha recentemente stretto un accordo con l’università di Pechino  Tsinghua: obiettivo la collaborazione delle rispettive eccellenze tecnologiche. Il più grande incubatore al mondo cinese, Tsu Star, troverà spazio in via Durando nel Bovisa Tech.

Il distretto milanese dell’innovazione, Bovisa Design District anche se di recento costituzione, parte con il piede giusto. Già oggi è possibile trovare 27 start up cinesi e una quindicina di progetti del Politecnico.

Non ci resta che aspettare per capire l’evoluzione di questo accordo.


Milano (è) da vedere

Qualche passeggiata per Milano? Clicca qui!

Vuoi conoscere le botteghe storiche? Ecco la pagina giusta!

Seguici su Facebook.

Articolo precedentePausa pranzo in via Verdi
Articolo successivoMilano by night
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi tuo commento
Scrivi tuo nome