Mio malgrado mi ritrovo ancora a scrivere quello che non avrei voluto. E’ già successo nei giorni scorsi e la paura è che questa non sia l’ultima volta.

Il Bobino, la mia seconda casa, non riaprirà. Almeno nella sede di Alzaia Naviglio Grande. Chi mi segue sa quanto io sia legato a questo locale: qui, ormai 9 anni, ci fu il primo Aperitivo Storico (non si chiamava ancora così, ma il concetto è il medesimo). Mi era stato messo a disposizione un palco grande e davanti a me solo sedie vuote. Saranno state forse 15 le persone presenti.
Fu grazie soprattutto ad Andrea Granata, titolare del Bobino, che ci fu una seconda, terza, quarta volta. Fu infatti lui a dirmi di andare avanti, che la cosa era bella ma serviva tempo. Ci aveva visto giusto, visto quell’aperitivo è diventato un appuntamento fisso ogni mese per quasi 5 anni.

Ed il Bobino era anche il luogo dove mi fermavo per “prendere fiato” dopo una giornata a correre di qua e di là: c’era sempre qualche amico con cui scambiare due parole, bevendo e mangiando qualcosa. Certo è stato anche un lavoro: ho avuto il piacere di curare la loro comunicazione dal 2012 ad oggi. Sapevo tutto quello che sarebbe accaduto nelle settimane successive. Potevo fare la “spia” con i miei amici dicendo loro di prenotare per la tal data sapendo che… nessuno ancora lo sapeva. Un conflitto d’interessi che i ragazzi del Bobino mi hanno sempre perdonato.

E dopo tutto questo, verrebbe da dire: e adesso? La risposta è stata data proprio ieri da Andrea e soci. Il Bobino è sì un locale, ma è soprattutto una grande ( e bellissima aggiungo io) famiglia. Il locale chiude ma la famiglia è solida. E se oggi le condizioni non permettono di ripartire, si sta già lavorando per capire dove la famiglia Bobino andrà a sistemarsi. Non sappiamo quando, ma sappiamo che succederà. E di questo io ne sono convinto.

E sono così sicuro che tra qualche mese saremo di nuovo tutti assieme a brindare al nuovo Bobino che appena terminato di scrivere quello che state leggendo, chiamerò Andrea e gli chiederò la disponibilità della sala del nuovo locale per la prima settimana di riapertura: ho un nuovo aperitivo storico da preparare!

Bobino
Bobino
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...