fbpx

Golferenzo, il set di “The Ferragnez” preso d’assalto dai turisti

Più letti

Golferenzo, comune dell’Alta Val Versa nel Pavese, è un antico borgo in pietra che conta nel suo abitato poco più di 180 anime.

Anime vissute, badate bene, che molto sanno di vigneti e quasi nulla di mondanità. E’ forse questo il motivo principale per cui Amazon Prime Video ha scelto questo inusuale set per girare il docu-reality “TheFerragnez”.

La produzione era alla ricerca di un piccolo villaggio di montagna non lontano da Milano, dove l’età media degli abitanti fosse alta, e quindi dove trovare persone che della famiglia di influencer non sapessero nulla o quasi. Così, dopo una selezione tra diversi comuni dell’alto Oltrepò pavese, la scelta è ricaduta su Golferenzo” dice il giovane sindaco Claudio Scabini.

Di origini celtiche il borgo subì per un lungo periodo il conflitto tra Pavia e Piacenza. In epoca feudale venne amministrato dai Beccaria e, successivamente, dai Belcredi, che lo elevarono a marchesato. Seppur nel 1797 venne abolito il feudalesimo Golferenzo rimase di proprietà della famiglia Belcredi che usufruirono di mezzadri per la lavorazione dei fondi agricoli. Tale rimase fino alla fine della seconda guerra mondiale.

Golferenzo, il set di “The Ferragnez”

Come spesso capita nei borghi di antica origine a Golferenzo si trovano le vestigia di un castello, la cui origine risale presumibilmente all’alto medioevo. Distrutto nel 1216 dalle truppe piacentine venne ricostruito e venduto nel 1691 a Barnaba Belcredi, la cui famiglia ne mantenne la proprietà fino alla fine dell’epoca feudale. Passò poi ai Varesi che ne mantennero la proprietà per tre generazioni.

In pietra locale a masselli il castello è caratterizzato da una finestra posta alla sommità nella parte superiore protetta da un’inferriata. Essendo stati rinvenuti all’interno della torre alcuni ceppi di tortura si è dedotto che in passato fosse usata come prigione.

Da vedere la chiesa di San Nicolò appartenuta alla Diocesi di Piacenza e, nel 1817, assoggettata a quella di Tortona. Tenete presente però che, se volete visitarla, la chiesa apre solo per la messa delle 10.00 della domenica.

Il piccolo comune di Golferenzo ultimamente sta godendo di grande popolarità. Su questo tema il Sindaco ha commentato dicendo “Stiamo raccogliendo i frutti dell’ottimo lavoro di promozione fatto in questi anni. Ora con il traino dei Ferragnez, e soprattutto con la messa in onda del progetto video che ci riguarda, sono certo che le luci dei riflettori sul borgo resteranno accese ancora a lungo. Non ci manca davvero nulla per considerare il nostro valore paesaggistico e attrattivo.”

golferenzo - foto di visitpavia
golferenzo – foto di visitpavia

Ultime

Kabo: un nuovo disco e il fascino della provincia

Kabo, pseudonimo di Andrea Caracciolo, è un rapper e cantautore italiano nato a Legnano (MI) nel 1990. Artista capace...

Potrebbe interessarti