la ratera
la ratera

La Ratera. Nulla a che vedere con il modo milanese di chiamare i topi. E fa niente se siamo…in via Ratti. Qua di roditori eventualmente ci sono solo gli ospiti, umani, seduti ai tavoli a sgranocchiare o mangiare. E bere.

Scherzi a parte, se passate dalle parti del parco di Trenno una sosta per una birra qui la dovete fare per forza. La birra qui è quasi (toglietelo pure quel quasi) una religione. Non solo ne trovate di tantissimi tipi e gusti, capaci di soddisfare qualsiasi palato, ma qui la birra è anche componente importante anche di molti piatti. Solitamente quando si pensa ad una birreria si pensa a poche cosa da mangiare..qualche stuzzichino. Ecco, cancellate dalla vostra testa questo pensiero. Qui si vende birra, ma siamo in una trattoria.

Piatti gustosi, preparati con maestria e quel tocco di eleganza che non dà fastidio. E poi, appunto, la birra. E’  il posto giusto per provare, dopo esservi fatti consigliare, quelle birre che altrove non trovereste. Per provare magari quella tanto particolare da provare almeno una volta. Ecco siete esattamente nel posto giusto.

Il locale è rustico quel tanto che basta. E ci si rilassa in un attimo dopo che si è arrivati. Sempre con tanta bella gente con cui fare 4 parole. Parole che possono diventare 8, 16 e poi 24 se trovare anche il nostro amico Peter Parker, alias Alessandro, frequentatore abituale de la Ratera

Via Ratti, 22 – Milano

Articolo precedenteIeri e oggi. Domani vedremo
Articolo successivoCi vuole rispetto
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi tuo commento
Scrivi tuo nome