Ceratina 1919, un secolo di tradizione che comincia quando Ettore Angelino intraprende questo viaggio iniziando a produrre cere pregiate per mobili e pavimenti.

 

All’inizio, nel 1919, il laboratorio era in via delle Asole a due passi da Via Torino.

Ettore eccelle nel suo lavoro e per questo riceve nel 1926 la Croce al merito e la medaglia d’oro dell’esposizione internazionale d’Igiene di Genova. L’anno successivo gli viene conferita la medaglia d’oro dell’Esposizione della fiera di campioni di produzione italiana internazionale di Roma.

Ennia Bonfatti, moglie di Ettore, si metterà alla guida del nuovo punto vendita aperto in via Santa Maria Segreta che, oltre ad offrire una vasta gamma di prodotti per la pulizia della casa, propone una serie di candele provenienti da mercati esteri.

Nel 1950 entra nell’attività anche il figlio di Ettore ed Ennia, Oreste, che amplia l’assortimento delle candele decidendo di produrle in proprio. Nel 1961 Vanda Botti, la moglie di Oreste, prende il posto della suocera in negozio e, in collaborazione con diverse riviste femminili, fornisce consigli sulla pulizia della casa.

Qualche anno dopo, nel 1966, Ceratina 1919 si trasferisce nella sede attuale, in via Meravigli, dove gli spazi più grandi consentono un ampliamento dell’attività. Nel 1976 entra in azienda anche Patrizia, la figlia di Vanda. Nel 2000 arriva Daniela, figlia di Patrizia.

Col tempo la gamma di prodotti si è ampliata e, oltre alla candele d’arredamento per interno e per esterno, ci sono prodotti per la pulizia della casa, prodotti per l’igiene personale, profumazioni per ambiente, incensi, resine, articoli da party.

Nel corso del tempo si è giocato con materiali, forme, colori, fragranze e tecniche per produrre articoli sinonimi dell’esaltazione del bello.

Oggi Ceratina 1919, con i suoi 101 anni di storia, è annoverata tra le imprese storiche di Milano. Se passate da via Meravigli, non potete non fermarvi.

ceratina 1919
ceratina 1919