fbpx

Taxi volanti a Milano? entro il 2026 potrebbe succedere

Più letti

Sembra fantascienza ma l’arrivo dei taxi volanti a Milano è più reale di quanto si possa pensare.

Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa, ha appena firmato un accordo con Skyports, azienda che progetta e realizza vertiporti e che ha l’obiettivo di svilupparne diversi in Italia nei prossimi anni.

Potrebbe davvero succedere che già entro le Olimpiadi Invernali del 2026 alcuni taxi volanti voleranno nei cieli di Milano. Saranno dei veicoli elettrici a decollo verticale che serviranno a decongestionare il traffico automobilistico con collegamenti volanti all’interno della città e verso di essa.

Taxi volanti a Milano?

Nella prima fase del progetto verranno realizzati dei veri porti all’interno dell’area aeroportuale da cui i taxi volanti partiranno per raggiungere le diverse aree strategiche di Milano, la cui collocazione è in fase di studio.Proprio a tal fine Sea specifica che ha stretto accordi con primari operatori italiani di infrastrutture per la mobilità.

La collaborazione con Skyports, il primo e l’unico player globale ad oggi specializzato nella costruzione e gestione di vertiporti, accelererà la capacità di Sea di sviluppare un network di vertiporti, a cominciare dalla ‘grande Milano’, sostenendone quindi la fase di start up, sviluppando questa tipologia promettente e sostenibile di mobilità aerea nel rispetto delle linee guida definite dal Piano Strategico Nazionale di Enac per la Mobilità Aerea Avanzata” ha spiegato Armando Brunini, amministratore delegato di Sea Milan Airports.

Soddisfatto dell’accordo chiuso Duncan Walker, Ceo e fondatore di Skyports ha dichiarato “Sono molto contento di questa partnership. Milano è un punto fondamentale del business per il nord Italia che ne fa un mercato attrattivo per le applicazioni di mobilità aerea. La nostra previsione è di realizzare diversi vertiporti in Italia nei prossimi anni, in tempo per le Olimpiadi Invernali del 2026. Sea è il partner ideale per lo sviluppo della nostra strategia in Italia”.

HTML tutorial