navigli-sera
navigli-sera

Quanto segue, è dedicato a chi è stato giovane giovane, negli anni ’90. Oggi siamo giovani anche a quarant’anni, ma esiste un periodo anagrafico in cui, diciamo, lo siamo stati di più… Per accompagnarci in questo viaggio in stile “Amarcord”, ci siamo fatti raccontare da Andrea Granata com’era Milano in quegli anni. Perchè Andrea dal 1990 ha vissuto per lo più di notte. Lui ha lavorato in molte di queste discoteche (la maggior parte non esiste nemmeno più…). Pronti per l’elenco che vi riporterà a vestiti, tagli di capelli e momenti assolutamente indimenticabili? Eccoli: Lizard, Linea Club, Shocking Club, Rolling Stone, Parco delle Rose, City Square, Carisma, Le Cinemà, Ipotesi (fu Belle Epoque e poi Geriko…), Divina, Beau Geste, Le Cinemà, Plastic, Hollywood, La Gare, Amnesie… Ci siamo passati in tanti prima nelle domeniche pomeriggio e poi la sera, Andrea Granata fu il primo a gestire alcuni di questi locali il sabato pomeriggio, che venivano popolati da chi studiava (per lo più) in scuole private. Organizzava tutto lui, con l’entusiasmo dei vent’anni: Pr, Art Director, Musica.
A Milano c’erano locali per tutti i gusti, in alcuni era più facile entrare, in altri non c’era proprio verso!
Il primo locale di cui Andrea diventa socio è il Tribeca (oggi non esiste più), in via Conca del Naviglio. Era un risto-cocktail-disco bar: è il 2000 e inizia a sentirsi il bisogno di creare locali che offrano qualcosa di diverso. Passeranno un po’ di anni, qualche stagione a gestire locali in Sardegna e il desiderio di entrare in contatto con persone diverse per arrivare ad aprire un locale che proponga quello che è uno dei simboli di Milano: l’aperitivo. Nel 2010 nasce il Bobino. Sostituisce Rosso Pomodoro in Darsena e diventa subito uno dei locali più in voga. Dal 2013 il locale si trova in Alzaia Naviglio Grande 116. La Milano da Bere, un claim inventato dalla Ramazzotti negli anni ’80 oggi la si può vivere in decine e decine di locali. Andrea Granata è uno dei pochi che può raccontare quasi trent’anni di storia e storie della Milano by Night. Lo trovate al Bobino il giovedì, il venerdì ed il sabato sera. Il primo ad arrivare e l’ultimo ad andare via, e tornando a casa si gode Milano deserta che dorme. Una fortuna che capita solo alla gente della notte. E ad Andrea, che ama dire “Semino di giorno e raccolgo la notte…”

CONDIVIDI
Articolo precedenteMilano e le biciclette
Prossimo articoloUna Circle Line per Milano